In ogni quartiere del capoluogo lombardo è disponibile un professionista, selezionato dall’Ordine degli Psicologi, per raccogliere le esigenze delle persone e delle famiglie. Il servizio è stato progettato dall’Ordine insieme al Comune di Milano e i suoi nove Municipi.

Le persone possono rivolgersi gratuitamente per parlare sia di problemi personali, sia di questioni riguardanti la comunità. Il compito dello psicologo di quartiere è quello di dare un primo ascolto competente e indirizzare il cittadino alle strutture e le soluzioni che il territorio offre a livello locale, potenziando in questo modo le reti di presa in carico.

Dal 2015 a oggi l’Ordine ha incontrato quasi 7 mila cittadini, indagando e accogliendo i bisogni più sentiti. Le richieste più frequenti riguardano il bullismo, i disturbi dell’apprendimento, stress lavorativo, ansia e attacchi di panico, violenze di genere e le problematiche legate all’invecchiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment