Palestre chiuse e spazi ridotti non devono limitare la nostra voglia di allenarci e fare attività fisica. Ci si può organizzare per fare gli allenamenti a casa, nonostante l’emergenza coronavirus.

L’attività fisica, peraltro, può alleviare lo stress: diversi studi scientifici stabiliscono che l’allenamento è in grado di stimolare la produzione di quelle sostanze cerebrali che favoriscono la nostra sensazione di benessere.

Per fortuna, in questi giorni di isolamento, si moltiplicano le iniziative per facilitare gli allenamenti a casa.

In Italia l’organizzazione LifeGate ha lanciato in streaming la prima Smart yoga class per regalare momenti di benessere personale, aumentare la consapevolezza e restare vicini, anche da casa. Si tratta di un ciclo di lezioni di Vinyasa yoga, guidate da istruttrici professioniste.

Inoltre, non mancano in Rete lezioni gratuite di fitness. La multinazionale Four Seasons Hotel ha siglato una partnership con Harley Pasternak, esperto di fitness e nutrizione di fama mondiale, per realizzare dei video creati in esclusiva e visibili in modo gratuito. Si va dalle sessioni di ginnastica senza attrezzi agli esercizi per rinforzare schiena e postura.

Per gli appassionati del fitness, non mancano le applicazioni utili per fare gli allenamenti a casa e tenersi in forma. Eccone alcune:

Nike Training Club

L’app Nike Training Club offre allenamenti accuratamente studiati dagli esperti Nike Master Trainer. NTC è perfetta per allenarsi a casa, in modo semplice, a corpo libero, ed è adatta a ogni livello di fitness.

Adidas Training by Runtastic

Un’altra ottima app per allenarsi a casa e senza attrezzi è sicuramente Adidas Training by Runtastic. L’applicazione offre programmi di allenamento differenziati in base alle proprie esigenze e ai propri obiettivi.

A parte gli allenamenti proposti dalle applicazioni, si possono fare esercizi semplici attraverso il mantenimento di una contrazione statica per un determinato periodo di tempo. Ecco alcuni esercizi isometrici consigliati da Fitness Italia:

Plankin questo esercizio occorre mantenere una linea retta dalla testa al tallone, appoggiando i gomiti e la punta dei piedi al pavimento.

Ponte per i glutei: a differenza del plank in cui siamo con il viso rivolto verso il pavimento, qui bisogna sdraiarsi sulla schiena con le ginocchia piegate e sollevare i fianchi più in alto possibile senza però inarcare la parte bassa della schiena e mantenere la posizione per il tempo indicato. 

La sedia: in questo esercizio bisogna mantenere una posizione seduta con la schiena contro il muro, eseguendo uno squat delle gambe a 90°.

Side plank: simile al plank ma portando il peso solo su un lato. Se iniziamo con la parte destra del corpo, portare il braccio sinistro sospeso in aria, più in linea possibile con l’altro braccio. Come punto d’appoggio restano a terra solamente la parte laterale del piede, il gomito e l’avambraccio. Ripetere poi con l’altro lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment